mercoledì 26 dicembre 2007

Gaza: 2° Dispaccio. «La porta di Damasco».

Copio ed incollo traendolo direttamente dal sito «Gaza Vivrà» il seguente aggiornamento. Per una visione d’insieme di tutti i documenti si clicchi qui.
Antonio Caracciolo

* * *

LA PORTA DI DAMASCO

2°. DISPACCIO DELLA DELEGAZIONE PARTITA PER GAZA

Gerusalemme, Palestina, Lunedi' 24 dicembre, ore 16,00

La giornata di ieri l’abbiamo conclusa davanti alla TV, quando l’emittente al Jazeera ha trasmesso urbi et orbi, e con rilevanza, le interviste alle nostra delegazione.

Quella di oggi ha avuto inizio con le telefonate ricevute dall’inferno di Gaza.

I fratelli palestinesi, a nome delle autorità, ci hanno espresso il più vivo rammarico per il divieto opposto dalle autorità israeliane al nostro ingresso. Loro, ieri mattina, erano infatti dall’altra parte, pronti a riceverci, ci hanno detto, con tutti gli onori. Sappiamo che il divieto d’ingresso della nostra delegazione è a Gaza sulla bocca di tutti. Sappiamo che il comunicato di solidarietà del Popular Committee Against Siege di Gaza sta facendo il giro del mondo.

In mattinata, come previsto, si è svolta a Ramallah, col determinante aiuto degli amici della Resistenza, la nostra Conferenza stampa.

Eravamo ospiti di RAMATTAN TV, un’emittente araba che fa da ponte a numerose agenzie, giornali e tv arabe (e non solo). Una decina i giornalisti presenti, i quali hanno svolto le domande più disparate. Maria Grazia Ardizzone ha sottolineato il valore politico della nostra missione, denunciando la decisione israeliana di vietarci l’ingresso a Gaza. Ugo Giannangeli, già osservatore internazionale delle elezioni che diedero la vittoria ad HAMAS, confermando la correttezza di quelle elezioni, ha sottolineato che sì, noi riteniamo un obbligo incontrarci con il governo palestinese, illegittimamente deposto dal Presidente Abu Mazen. Don Franzoni, dopo aver denunciato la sudditanza del governo italiano rispetto ad Israele, si è riferito al Concilio Vaticano II per esprimere la determinazione dei cristiani coerenti a dialogare con tutti i musulmani, anzitutto coloro che lottano contro l’occupazione della Palestina. Ha concluso il senatore Fernando Rossi, ricordando le battaglie condotte nel Parlamento italiano contro le missioni militari come quella in Afganistan. Egli ha poi annunciato che si impegnerà a formare una delegazione di parlamentari italiani che si rechi in Israele ad incontrare i prigionieri palestinesi.

Successivamente la delegazione si è recata presso il Consolato italiano di Gerusalemme, dove ha svolto un presidio di protesta. Contestualmente abbiamo svolto un incontro ufficiale coi due consoli italiani nel quale abbiamo insistito che l’Ambasciata italiana di Tel Aviv prema sulle autorità israeliane affinché consentano alla delegazione di entrare a Gaza.

UNO SPIRAGLIO SI APRE?

Le autorità italiane hanno contattato quelle israeliane. Una trattativa è iniziata con gli israeliani i quali accetterebbero l’ingresso, ma solo ad una delegazione di sole tre persone. Noi abbiamo respinto questa decimazione, sostenendo che la rappresentatività della delegazione sarebbe stata brutalmente menomata.

Gli israeliani hanno assicurato che comunicheranno la loro decisione mercoledì mattina. Noi abbiamo deciso unanimemente che proprio mercoledì ci presenteremo nuovamente e comunque al valico di Heretz.

Questa notte, come previsto, saremo tutti, assieme a tanti compagni, alla Messa di Natale, a Betlemme, dove faremo una pacata protesta esibendo lo striscione (che i palestinesi ci hanno aiutato a fare) STOP EMBARGO! GAZA VIVRA'

Domani, giorno di Natale, svolgeremo qui, in Palestina, diversi incontri con le formazioni della Resisenza palestinese.

Subito dopo saremo ricevuti dal sindaco di el-Bireh, un noto dirigente della Resistenza, incarcerato piu' volte, il quale ha assicurato il suo pieno sostegno alla nostra missione.

Leonardo Mazzei x la Delegazione

* La delegazione e' composta da:
:: Leonardo Mazzei, Comitato Gaza Vivra'
:: Fernando Rossi, Senatore
:: Giovanni Franzoni, Comunita' Cristiane di Base
:: Lucio Manisco, Giornalista ed ex parlamentare
:: Maria Grazia Ardizzone, Campo Antimperialista
:: Elvio Arancio, Centro studi cultura islamica di Torino
:: Davide Casali, Fotoreporter, inviato di Infopal.it
:: Giuseppe Pelazza, Avvocato
:: Vainer Burani, Avvocato, membro Giuristi Democratici
:: Maria Grazia Da Costa, Operatrice sanitaria
:: Ugo Giannangeli, Avvocato, onlus Per Gazzella
:: Zeno Leoni, Giornalista
:: Carmela Vaccaro, Docente universitaria, esperta di acqua
:: Erika Miozzi, Ass. umanitaria di volontariato Sumud
:: Anika Persiani, Ass. umanitaria di volontariato Sumud
:: Margarita Langthaler, Campagna Gaza Vivra Austria


1 commento:

Erwin ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.